TB XXXI (331)
torpediniera

Significato del nome

La trentunesima torpediniera entrata in servizio.
La numerazione progressiva delle torpediniere della k.u.k. Kriegsmarine seguì questo andamento: alle torpediniere costruite nei decenni 1870-1880-1890 vennero assegnati numeri progressivi cardinali (da I a XXXIX); alle torpediniere costruite nel 1909-1910 numeri progressivi arabi (da 1 a 12); negli anni successivi vennero rinominate con numeri progressivi arabi (dal 13 al 49 e con le sigle 50 E, 51 T, 52 T, 53 T, 54 T, 55 T, 56 T, 57 T, 58 T, 59 T, 60 T, 61 T, 62 T, 63 T, 64 F, 65 F, 66 F, 67 F, 68 F, 69 F, 70 F, 71 F, 72 F e 73 F) in complesso 61 torpediniere che avevano precedentemente propri nomi specifici; le torpediniere di successiva costruzione continuarono ad essere battezzate con un numero arabo progressivo associato ad una lettera (T, F, M o E) dove la lettera indicava il cantiere dove erano state costruite: T per Trieste, F per Fiume, M per Monfalcone, E per England (Gran Bretagna).

Unità gemelle

XXVII, XXVIII, XXIX, XXX, XXXII

Cantiere di costruzione

Pola, Arsenale di Pola; impostazione: giugno 1887; varo: 23.12.1887; ingresso in servizio: gennaio 1888

Dislocamento

46,7 tonn., 55,8 tonn. ad allestimento completato

Dimensioni

lunghezza: 34,26 m; larghezza: 3,84 m; immersione: 1,69 m

Propulsione

1 motrice a 2 cilindri, costruita nell’ Arsenale di Pola; 1 caldaia da locomotiva; 1 elica del diametro di 1,50 m; potenza: 550 Hp

Velocità

16,6 nodi; combustibile: 8 tonn. di carbone

Protezione

/

Armamento

1 cannone a tiro rapido da 3,7 cm; 2 tubi lanciasiluri a prua

Equipaggio

permanente effettivo: 2 + 14 uomini

Storia

Non vi sono episodi degni di nota relativi alla torpediniera “XXXI“. Fu radiata il 24 giugno 1906 e venduta l’anno successivo alla Ditta David Stern di Graz.