Monumento a Tegetthoff di Vienna

Alla morte di Wilhelm von Tegetthoff, monumenti in suo onore vennero innalzati a Vienna, Marburg (oggi Maribor, in Slovenia, sua città natale) e Pola, il principale porto militare dell’impero asburgico.

Monumento a Vienna

La statua del monumento a Wilhelm von Tegetthoff di Vienna è opera di Carl Kundmann, l’intero monumento è stato progettato dall’architetto Carl von Hasenauer. Si trova dal 1896 al Prater, nel 2° distretto di Vienna, Leopoldstadt.
Su di un basamento di cinque metri di altezza decorato da statue di cavalli marini e simboli della vittoria, si innalza una colonna in marmo di undici metri d’altezza decorata da ancore, rostri, polene e tre prue di bronzo. Sopra, alta quasi quattro metri, la statua dell’ammiraglio in bronzo.
Il progetto di dedicare a Tegetthoff un memoriale fu avanzato già nel 1871, l’anno della sua morte, ma non si raggiunse un consenso sul sito, anche se tutti concordavano sulla necessaria vicinanza alla Stazione Nord, la principale stazione ferroviaria di Vienna. In un primo tempo si pensava di posizionare la statua di fronte alla erigenda Chiesa Votiva, poi si decise per il centro del Prater (la Stella del Prater), dove la statua si trova tuttora.
Già nel 1872 fu indetto un concorso, in cui allo scultore svizzero Ferdinand Schloth fu assegnato il primo premio. Ma questo progetto incontrò resistenze e alla fine fu abbandonato. Il monumento fu poi inaugurato alla presenza dell’Imperatore Franz Joseph il 21 settembre 1886.
A metà del 1950, per ragioni legate al traffico, si pensò di spostare la statua, ma poi il progetto fu abbandonato e la statua di Tegetthoff si trova ancora al suo posto originario.